English French German Italian Portuguese Russian Spanish

ISCRIZIONI



Ricevi HTML?

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Aumenta la dimensione del testo

Effetti sull'omeostasi tiroidea associati ad un rimedio erboristico in un paziente con cancro alla prostata

(Viswanathan L, Vigersky RA. The effect of herbal medications on thyroid hormone economy and estrogen-sensitive hepatic proteins in a patient with prostate cancer. Arch Intern Med 2012; 172: 58-60)

A cura di Ylenia Ingrasciotta e Alessandra Russo. Dipartimento Clinico Sperimentale di Medicina e Farmacologia. Università di Messina

Un uomo di 73 anni si è presentato per un follow-up di routine di controllo dell’ipotiroidismo a seguito dell’ablazione della tiroide con 131I per la malattia di Graves 28 anni prima. 
La dose di Levo-tiroxina era di 150 µ/die e non era stata modificata da almeno 5 anni, mantenendo i livelli serici di TSH tra 1 e 3 mUI/L (range normale 0,35-4,80 mUI/L). Il paziente non aveva una storia di epatite e non faceva uso di alcol.
Alcuni anni prima gli era stato diagnosticato un cancro alla prostata trattato con radiazioni fino a quando il livello di PSA (antigene prostatico specifico) cominciò ad aumentare da ≤1 ng/mL a 3,02 ng/mL. Il paziente rifiutò il trattamento ormonale, divenne vegetariano ed iniziò ad assumere PC-SPES, un prodotto erboristico. L’uomo continuò ad assumere PC-SPES fino a quando non fu più disponibile. Poi iniziò ad assumere i suoi successori (Cellect, Prostate-Ovary Herbal Program, PC-Hope, PC-Plus, Prostasol, Genistein Combined Polysaccharide e Zyflamend). 
Serenoa repens e Panax pseudoginseng sono componenti comuni a tutti questi prodotti, i quali alterarono i livelli di PAS e delle proteine epatiche. 
Il paziente non ha riportato alcun sintomo di ipotiroidismo, l’indice di massa corporea era pari a 24,9, il livello di TSH 16,5 mUI/L e l’FT4 0,69 ng/dL (range normale 1,01-1,79 ng/dL). 
La dose di L-tiroxina venne aumentata gradualmente a 200 µ/die, ripristinando i livelli di TSH e FT4 entro il range normale.
I prodotti assunti avevano causato un aumento nei livelli della Globulina che lega la Tiroxina (TBG) ed una soppressione della concentrazione del PSA. 
I livelli di Estrone, Estradiolo ed Estriolo erano tutti nella norma, ma le concentrazioni seriche totali di estrogeni erano aumentate a 170 pg/mL (range normale nell’uomo <130 pg/mL).
La concentrazione totale di testosterone era pari a 508 ng/dL (range normale 241-827 ng/dL) ed il livello di testosterone libero era basso (4,43 pg/mL; range normale 8-24 pg/mL). 
Una volta che PC-SPES è diventato non disponibile, per cui il paziente ha assunto altri prodotti, la concentrazione di PSA è aumentata, i livelli di TBG e di altre ormoni si sono normalizzati e il livello di TSH tendeva verso il limite inferiore della norma. Durante l’assunzione di altri prodotti, non è stata necessaria una riduzione della dose di L-tiroxina e la concentrazione di TSH aumentò fino ai livelli medi del range normale. I livelli di PSA erano diminuiti a livelli appena rilevabili o non rilevabili ed i livelli di proteine sensibili agli estrogeni erano di nuovo elevati.

Commento
Il PC-SPES è una combinazione di 8 composti a base di erbe con attività estrogenica e che hanno proprietà antitumorali note.
Questo è il primo caso pubblicato in cui è stato osservato che PC-SPES ed altri composti erboristici correlati hanno provocato effetti avversi sull’omeostasi degli ormoni. Il meccanismo che ha causato un incremento dei livelli di TSH sembra essere rappresentato da un aumento dei livelli di TBG, una proteina di legame sensibile agli estrogeni, con una conseguente diminuzione della concentrazione di FT4 in un paziente con precedente ablazione della tiroide con 131I che lo ha reso incapace di compensare con una maggiore produzione di tiroxina endogena.

Quote this article on your site

To create link towards this article on your website,
copy and paste the text below in your page.




Preview :


Powered by QuoteThis © 2008
Share
comments
Link Exchange With Omeopatianet - Omeopatia