English French German Italian Portuguese Russian Spanish

ISCRIZIONI



Ricevi HTML?

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Aumenta la dimensione del testo

 

ALUTE Una vittima in Gran Bretagna nel corso della campagna preventiva di massa contro il papilloma virus. Sospetti sul farmaco già somministrato a 1,4 milioni di ragazze.

In Gran Bretagna, una ragazza di 14 anni è morta nel giro di poche ore, dopo che a scuola era stata sottoposta alla vaccinazione contro il papilloma virus (Hpv). Il vaccino somministrato è il Cervarix, prodotto da GlaxoSmithKline, che protegge contro due dei quaranta tipi di Hpv, che si trasmettono attraverso l’attività sessuale e che causano il 70 per cento dei tumori al collo dell’utero. La ragazza, Natalie Morton, è stata vaccinata lunedì mattina, assieme ad altre sue compagne di scuola e si è sentita subito male. Ricoverata in ospedale, è morta nel pomeriggio. Altre sue compagne hanno registrato vertigini e nausea, senza necessità di ricovero. Una compagna di Natalie, anch’essa vaccinata lunedì, ha detto di non aver mai saputo che, in seguito alla vaccinazione, si sarebbe potuta ammalare o addirittura morire.

Le autorità sanitarie hanno avviato un’indagine urgente. Il servizio sanitario locale ha messo sotto sequestro il lotto di Cervarix usato nella scuola e ha temporaneamente sospeso le vaccinazioni, pur affermando che non è ancora provato il collegamento tra la morte e il vaccino, così come sottolinea anche la casa farmaceutica produttrice. La Gran Bretagna ha scelto il Cervarix, anziché il Gardasil, prodotto da Merck, che è più costoso e che protegge contro due tipi del virus, che causano lesioni genitali. Il programma di vaccinazione di massa è iniziato lo scorso anno e ha già coinvolto 1,4 milioni di ragazze, con l’obiettivo di vaccinare tutte le donne al di sotto dei 18 anni entro il 2011.

Secondo il ministro ombra della Sanità, Andrew Lansley, questa morte solleva nuovamente la questione del perché il governo non voglia pubblicare le valutazioni che ha fatto in merito ai due vaccini e del perché si sia scelto il Cervarix, a differenza della maggioranza degli altri Paesi. Quello di lunedì è il primo decesso registrato in Gran Bretagna dopo una vaccinazione col Cervarix. Un anno fa, una dodicenne è stata colpita da vertigini e mal di testa mezz’ora dopo la vaccinazione, nei giorni successivi è caduta ripetutamente, sentendo cedere le gambe, e ora è paralizzata dalla vita in giù. Come riporta il Times, la madre afferma che da un anno sta cercando invano di far ammettere al servizio sanitario nazionale che esiste un problema serio con queste iniezioni.

«Guardo mia figlia ogni giorno e mi sento in colpa, perché ho firmato il modulo di consenso. Ogni madre dovrebbe pensare lungamente e seriamente, prima di mettere a rischio la propria figlia». In un recente editoriale del Journal of the American Medical Association, che accompagna uno studio sui rischi dell’altro vaccino contro il papilloma virus, il Gardasil, la dottoressa Charlotte Haug scrive che «il virus non sembra essere molto nocivo, perché quasi tutte le infezioni Hpv vengono eliminate dal sistema immunitario» e il beneficio della vaccinazione appare «incerto». Solo in poche donne che contraggono il virus l’infezione persiste e solo in alcune può causare lesioni cervicali precancerose ed eventualmente, dopo 20-40 anni, l’insorgenza del tumore.

«Anche se infettata in modo persistente dall’Hpv, una donna non svilupperà il cancro, se si farà controllare regolarmente. Quindi, razionalmente, una donna dovrebbe essere disposta ad accettare solo un piccolo rischio di effetti dannosi provocati dal vaccino». Negli Stati Uniti, il Cervarix è ancora in attesa di autorizzazione. Tre settimane fa, un comitato consultivo della Food and drug administration (Fda) ha espresso parere favorevole. Contemporaneamente, il comitato si è detto favorevole a estendere l’autorizzazione del Gardasil anche per la prevenzione delle lesioni genitali maschili.

 

 

 

Quote this article on your site

To create link towards this article on your website,
copy and paste the text below in your page.




Preview :


Powered by QuoteThis © 2008
Share
comments
Link Exchange With Omeopatianet - Omeopatia