Italian English French German Portuguese Russian Spanish Thai

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
Inviato da il in Notizie
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 3628
  • Stampa

Zanzare e virus: prevenzione e cura con l'omeopatia

image 

Le zanzare sono le principali responsabili della trasmissione di infezioni virali quali dengue, febbre gialla e chikungunya, e sono i principali vettori anche del viruz Zika, membro della famiglia di virus Flaviviridae e del genere Flavivirus, scoperto per la prima volta nel 1947 in alcune scimmie ugandesi che popolavano la foresta di Zika, per poi essere individuato, nel 1952, anche nell’uomo in Uganda e Tanzania.

I sintomi della malattia da virus Zika compaiono solitamente dopo un periodo di incubazione che va dai 3 ai 12 giorni e possono durare dai 2 ai 7 giorni. Possono comparire: febbre, eruzioni cutanee che partono dal volto e si diffondono al resto del corpo, dolori articolari specie a mani e piedi, dolori muscolari, mal di testa, congiuntivite e complicazioni neurologiche e autoimmunitarie

 

homeopathy bottle
Le terapie convenzionali
Attualmente non esiste alcun vaccino. La terapia è sintomatica e può prevedere l’assunzione di farmaci per alleviarne i sintomi. Le persone che viaggiano in zone ad alto rischio, in particolare le donne in gravidanza, dovrebbero prendere alcune precauzioni per proteggersi dalle punture di zanzara: utilizzare repellenti antizanzare per il corpo indossare abiti di colore chiaro indossare camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi alloggiare in stanze dotate di zanzariere a porte e finestre (oppure dotate di aria condizionata).
 
Le terapie Omeopatiche
La terapia omeopatica in prevenzione e trattamento delle punture di insetti. 

Le punture di insetto (api, vespe, zanzare, ecc..) possono provocare una reazione acuta dolorosa con gonfiore ed infiammazione della sede colpita.

In alcuni soggetti particolarmente sensibili, queste reazioni possono generalizzarsi e complicarsi con la comparsa di fenomeni allergici specialmente nel caso di punture di api, zanzare e calabroni. 
 
Prevenzione
Per prevenire le punture di insetto (prevalentemente le zanzare) il rimedio omeopatico consigliato dai maggiori testi omeopatici è Ledum Palustre alla diluizione 15CH 5 granuli al giorno durante tutta l'estate o durante il periodo di tempo esposizione.
 
Terapia
In caso intervento dopo la puntura di insetto Ledum Palustre 5 granuli alla diluizione 9ch più volte al giorno fino a miglioramento dei sintomi eventualmente scoccato a Culex Pipiens 5ch 5 granuli ogni 10 minuti.
 
Se la puntura provoca vescicole o bolle con bruciore e prurito intensi, miglioramento con applicazioni fredde il rimedio maggiormente indicato è Cantharis alla diluizione 5 o 9 ch 3 granuli ogni 10 o 20 minuti.
Se la puntura provoca indurimento della zona colpita il rimedi potrebbe essere Tarentula alla 5 o alla 9ch 3 granuli ogni 10-20 minuti.
 
 
Consiglio: preferire rimedi unitari di farmacopea tedesca (HAB) e conservati in tubi di vetro ambrato.
 
Fonti: 
1. Istituto Superiore di Sanità (epicentro) http://www.epicentro.iss.it/
2. Vannier L.: Precis de materie medicale homeopathique, Doin Editeur, Paris1985
3. Allen A.C: Keynotes ed. Cemon, Napoli 1990

 

Vota:
0

Commenti

The United Kingdom bookis by betroll.co.uk
LadbrokesPLC is a British based gaming company. by l.betroll.co.uk
William Hill Horse Racing by w.betroll.co.uk